Azienda per i Servizi Sanitari n, esenzione ticket per età superiore a 65 anni.

#Esenzione #ticket #per #età #superiore #a #65 #anni


Azienda per i Servizi Sanitari n. 6 – Friuli Occidentale

Menu accessibile

Menu principale del sito

Esenzione ticket per status e reddito

Ha diritto allesenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria chi, al momento dellesecuzione della prestazione, si trova in una delle seguenti situazioni:

Esenzione dal pagamento del ticket per motivi di status e reddito (L.537/1993 e successive modifiche e integrazioni).

Età inferiore a 6 anni o superiore a 65 anni, appartenente a un nucleo familiare (fiscalmente inteso) con reddito complessivo lordo riferito all’anno precedente non superiore a euro 36.151,98.

In caso di minore, può accadere che il bambino abbia diritto allesenzione contrariamente ai suoi genitori o agli altri fratelli di età superiore a 6 anni.

In questi casi il modulo dovrà essere firmato dal genitore o da chi esercita la potestà genitoriale.

Soggetto disoccupato (iscritto al Centro per lImpiego) e familiari a carico, appartenente a un nucleo familiare (fiscalmente inteso) con un reddito complessivo lordo riferito all’anno precedente inferiore a euro 8.263,31, incrementato fino a euro 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori euro 516,46 per ogni figlio a carico.

Il diritto all’esenzione si ottiene mediante l’apposizione del codice E01, E02, E04 da parte del Medico di Medicina Generale/Pediatra di Libera Scelta nell’apposito spazio della ricetta in cui vengono prescritte le prestazioni sanitarie.

I cittadini residenti in Friuli Venezia Giulia che hanno diritto all’esenzione del ticket per motivi di status e reddito, sono presenti in un apposito elenco messo a disposizione della Regione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze verso la fine del mese di marzo di ogni anno e consultabile online dal proprio MMG/PLS.

  • quando la prestazione potrebbe essere prescritta da uno specialista che opera fuori regione;
  • quando il proprio nominativo non figura nel suddetto elenco oppure si è in stato di disoccupazione.

In questi casi sarà necessario autocertificare il proprio diritto all’esenzione del ticket.

I residenti nei comuni di Cordenons, Porcia e Roveredo in Piano hanno la possibilità di rivolgersi al proprio Comune per autocertificare il proprio diritto all’esenzione del ticket.

Per i cittadini con invalidità civile attestata nella tessera sanitaria (cod. C01, C02, C03, C04) non è necessario richiedere l’esenzione del ticket per status e reddito.

Definizioni:

Il nucleo familiare fiscale è costituito dalla persona che presenta la dichiarazione dei redditi e dagli eventuali familiari a carico inseriti nella medesima dichiarazione. Il nucleo familiare fiscale non va confuso con il nucleo familiare anagrafico, che è costituito invece dall’insieme delle persone appartenenti alla stessa famiglia che risultano iscritte all’anagrafe comunale come residenti al medesimo indirizzo.

Per stabilire se si ha diritto all’esenzione del ticket è necessario tenere conto di tutto ciò che va a costituire il reddito complessivo nella dichiarazione dei redditi (redditi di capitale, fondiari, di impresa, di lavoro autonomo, di lavoro dipendente, diversi. ). Si fa riferimento al reddito lordo non decurtato delle detrazioni.

I redditi dei coniugi vanno sempre sommati, anche se presentano dichiarazioni dei redditi separate.

Ai sensi dell’art. 433 del Codice Civile sono considerati familiari a carico:

  • il coniuge non legalmente ed effettivamente separato, i figli (compresi i figli naturali, riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati), i figli permanentemente inabili al lavoro. Il coniuge ed i figli possono anche non convivere con il dichiarante e risiedere altrove;
  • i discendenti dei figli, i genitori anche adottivi, i generi e le nuore, i suoceri, i fratelli e le sorelle, i nonni, a condizione che convivano con il contribuente o percepiscano assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dellautorità giudiziaria.

In ogni caso il reddito complessivo lordo del familiare a carico, riferito allanno precedente, non deve superare euro 2840,51 in base all’ art. 12 – D.P.R. n.917 del 22 dicembre 1986 e successive modifiche.

I soggetti, pur conviventi, che dispongano di redditi propri e siano quindi tenuti alla presentazione della dichiarazione ai fini IRPEF, costituiscono, con leccezione del coniuge, nuclei familiari autonomi (nota del Ministero della Salute dd. 23 aprile 2002, prot. n. 100/SCPS/RED/4).

Condizione del soggetto privo di lavoro e immediatamente disponibile allo svolgimento e alla ricerca di una attività lavorativa (condizione comprovata dalla presentazione dellinteressato di idonea dichiarazione emessa dal Centro per lImpiego). Ai fini dellesenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria si considerano disoccupati:

  • i soggetti in cerca di prima occupazione;
  • i soggetti che hanno perduto un lavoro dipendente o autonomo e sono in cerca di una nuova occupazione;
  • i soggetti che svolgono una attività con reddito inferiore a quello minimo personale escluso da imposizioni fiscali (dichiarato al Centro per lImpiego allatto della convalida della condizione di disoccupazione).

torna su




Crediti formativi scuola superiore modulo, crediti formativi scuola superiore modulo.

#Crediti #formativi #scuola #superiore #modulo


Crediti formativi scuola superiore modulo

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo per l’Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni, che regolamenta la figura professionale dell’Educatore nei servizi educativi per l’infanzia; il nostro Istituto, assieme a CEIS e alla Facoltà Auxilium, sta svolgendo uno studio di fattibilità e una raccolta di manifestazioni d’interesse per valutare l’attivazione del corso di Laurea triennale, ad indirizzo specifico “Educatore per l’infanzia”, come richiesto dalla normativa, ed eventuali percorsi correlati per chi ha necessità solo di integrare studi precedenti.

Save the date

22 e 23 giugno 2018: open day!

Chiusura Segreteria

La segreteria sarà chiusa nelle seguenti giornate:

  • giovedì 12 aprile 2018,
  • da sabato 21 a mercoledì 25 aprile 2018,
  • lunedì 30 aprile 2018,
  • sabato 12 maggio 2018,
  • da lunedì 28 maggio a sabato 09 giugno 2018.

Nelle giornate di chiusura sarà possibile contattare la segreteria tramite mail, cliccando su “modulo contatti” in questa pagina; riceverete risposta non appena possibile.

Convegno “La teoria dell’autodeterminazione” – 12/05/2018

L’Istituto promuove la conferenza dal titolo:

La teoria dell’autodeterminazione: un approccio per aumentare la motivazione e il benessere degli studenti

a cura del professor Christopher Niemiec della Facoltà di Psicologia della Rochester University, NY.

Vi aspettiamo sabato 12 maggio 2018, dalle ore 11.30 alle 13.30 presso la sede dell’Istituto (via Toniolo 125 a Modena) presso l’aula nuova, dietro la sede, in via Donati 120/A.

Social

Segui le pagine dell’Istituto Toniolo sui social:

Istituto Superiore di Scienze dell’Educazione e della Formazione «Giuseppe Toniolo»

L’Istituto Superiore di Scienze dell’Educazione e della Formazione «Giuseppe Toniolo» di Modena, promosso dalla Provincia Italiana Settentrionale dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù (Dehoniani), è nato nell’ambito del CEIS Centro di Solidarietà di Modena, Ente accreditato presso la Regione Emilia-Romagna, che opera nei settori della tossicodipendenza, della prevenzione – soprattutto in ambito scolastico e socio-educativo – dell’assistenza ai minori e nel campo socio-sanitario.

È affiliato alla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» con decreto N. 480/2013 della Congregazione per l’Educazione Cattolica del 25 luglio 2013.

Corso di Laurea per Educatori Sociali

Il Corso di Laurea per Educatori Sociali, realizzato in affiliazione con la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» prepara educatori con competenze socio-pedagogiche nel settore dell’educazione e rieducazione di soggetti aventi problemi di emarginazione, disadattamento sociale e comportamento deviante, e risponde alle esigenze socio-psico-pedagogiche richieste dal curriculum della formazione dell’Educatore Sociale. Il titolo è riconosciuto per lavorare presso Cooperative Sociali e per l’iscrizione delle stesse agli Albi degli Enti Ausiliari, consente di accedere previa valutazione presso altre Università per acquisire la Laurea Specialistica.

Il Corso di Laurea ha una durata triennale e si rivolge a studenti lavoratori con un diploma di scuola media superiore (o titoli ulteriori). L’articolazione e la collocazione del corso agevolano la conciliazione con l’attività lavorativa.

I docenti impegnati nella preparazione didattica dei corsisti sono professionisti che operano sia nel mondo accademico che in aree professionali attinenti.

Per ulteriori informazioni visita il sito. Per manifestare l’interesse alla nuova edizione del Corso di Laurea, è possibile contattare la Segreteria.