Rivendita auto usata con partita IVA: calcolo detrazione e versamento, calcolo costo assicurazione auto.

#Calcolo #costo #assicurazione #auto


Rivendita auto usata con partita IVA: calcolo detrazione e versamento

Vediamo come ci si deve comportare nel caso particolare di rivendita dellauto usata dal professionista o lavoratore autonomo che decide di vendere la sua macchina ma si pone la domanda se deve emettere fattura con o senza Iva e pagarci sopra eventuali tasse, che possono non solo incidere finanziariamente ma modificare anche il prezzo di vendita dellauto usata.

Facciamo così degli esempi pratici per capire come ci si dovrà comportare anche per non commettere errori di valutazione o errori banali, come lomessa fatturazione che potrebbero esporvi non solo alla mancata tassazione delleventuale provento o meglio della plusvalenza ed il versamento dellIva eventualmente indicata nella fattura.

Sono problemi che, come vedremo nel seguito sono interessati dal momento in cui si effettua la rivendita rispetto allanno di acquisto perchè ai fini iva, il diritto alla detrazione si consolida per quarti&. Questo termine significa che nonostante il legislatore ti dia il diritto a detrarti lIva per il 40% devammontare esposto in fattura al momento dellacquisto, come anche per i canoni di noleggio o full rent tuttavia il diritto si consolida ogni anno del 25% il che significa che se procederete alla vendita dopo due anni dovrete restituire il 50% dellIva che vi siete detratti fiscalmente nel primo anno di acquisto.

Spero di essere stato chiaro perchè da qui discende il comportamento che dobbiamo assumere se rivenderemo la macchina aziendale prima o dopo i 4 anni.

Vendita Auto con Iva detratta al 100% integralmente

Nel caso in cui al momento dellacquisto vi siate detratti il 100% dellIva in quanto automezzo strumentale essenziale alla vostra attività (auto per le scuola guida è il classico esempio che viene portato da qualsiasi rivista di settore) l?iva indicata in fattura è detraibile per cui rappresenta una mera anticipazione finanziaria da parte vostra che, nella dichiarazione successiva la porterete in compensazione con eventuali debiti Iva relativi allo stesso periodo. In pratica non la pagate per cui non andrà considerata nel prezzo proposto dal rivenditore o concessionario auto.

Al momento della rivendita dello stesso autoveicolo il prezzo o corrispettivo della vendita dellauto sarà integralmente imponibile ai fini Iva e soggetto ad aliquota ordinaria del 22%. Sulla fattura di rivendita dovrete indicare che non è stata applicata lIva in quanto loperazione è esente Iva ex articolo 10, n. 27-quinqies DPR n. 633/72.

Vendita Auto usata con Iva detratta parzialmente (caso più comune)

Nel caso di acquisto di unautovettura con Iva e detrazione Iva parziale come nel caso dei lavoratori autonomi o anche delle imprese per le auto aziendali che vedono ridursi lIva del 60% (il 40% è detraibile) così come previsto dallarticolo 19 e ss del DPR n. 633/1972 come per esempio medici che prestano servizi con Iva esente ex articolo 10 oppure agenti di assicurazione o esportatori abituali il prezzo di vendita dovrà essere riportato in fattura indicando quale base imponibile dellIva la percentuale detraibile (40% nei casi più comuni). In questo caso per avere la base imponibile andrà calcolata applicando al prezzo di vendita un quoziente che pondera il valore dellIva detraibile (40) fratto 100 + il 22% della percentuale di detraibilità.

Questo calcolo vi porterà alla base imponibile da indicare nella fattura di rivendita dellauto usata.

Questo trattasi del cosiddetto regime del margine il cui riferimento disciplinato dallarticolo dall’articolo 36 del D.L. n. 41/95 e successive modificazioni;

In questo caso, al momento della rivendita dovrà essere applicato il regime del margine: sulla fattura non dovrà essere esposta l’Iva, ma dovrà essere indicato “Operazione soggetta al regime del margine di cui all’articolo 36 del D.L. n. 41/95 e successive modificazioni”. Inoltre, l’Iva dovuta andrà calcolata, con aliquota ordinaria, scorporandola dalla differenza, se positiva, tra ,il prezzo di vendita del veicolo e il prezzo di acquisto della stesso.

Esempio vendita auto con prezzo di 10 mila euro

Quando e se devo emettere fattura per la vendita dallauto usata

Dovrò emettere fattura al momento della rivendita sia nel caso in cui ho acquistato direttamente lautovettura facendomi fare la fattura intestata a mio nome e con la mia partita Iva, sia nel caso in cui abbai acquistato privatamente la macchina e labbia destinata alla mia attività in un secondo momento.

Base imponibile da inserire in fattura auto usata

La base imponibile non dovrà essere il 100% del prezzo di vendita se lauto è utilizzata promiscuamente ma solo il 50% per esempio e lo stesso nel caso in cui il diritto alla detrazione Iva è stato inferiore al 40%.

Un esempio di calcolo potrebbe essere quello che vede unauto acquistata per 10 mila euro più Iva ossia 2200 euro di Iva. Ve ne siete detratti 880 euro pari al 40%. Tralasciamo per un momento il calcolo del costo deducibile perchè stato oggetto di approfondimento dellarticolo dedicato alla tassazione dellauto usata per i titolari di partita Iva e concentriamovi sullIva.

Per fare un esempio intano nel caso di vendita dellauto al secondo anno di attività dovremmo prima di tutto ridare il 75% dellIva per cui parliamo di 660 euro e calcolare poi limponibile soggetto ad iva da indicare in fattura.

In fattura invece dovremmo inserire un imponibile tale da non considerare il 60% dellIva che non ho detratto per cui per fare una stima dellimporto potremmo e aiutarci con la seguente tabella. Ipotizzando un prezzo di rivendita di 5 mila euro rispetti ai 10 più Iva

Rivendita auto usata

Se prendiamo il caso di una autovettura venduta a 10 mila euro e con Iva al 22% con Iva detratta per il 40% che rappresenta il caso più comune il prezzo di vendita al netto dell’Iva non detratta di effettua con la seguente formula matematica (10.000/(1+(0,22 x 40%)) = (10.000/1,088) = Prezzo al netto dell’Iva 9.191,18

La base imponibile sarà pari al 40% del prezzo al netto dellIva ossia (9.191,18 x 40%) = €. 3.676,47.

LIva su tale importo, par su cui calcolare l’Iva al 22% la parte residua costituirà quella non soggetta a imposta (9.191,18 – 3.676,47) = Importo non imponibile €. 5.514,71. Riepilogando l’indicazione in fattura dovrà essere la seguente:

Compilazione Fattura vendita causa usata

Base Imponibile auto usata = .3.676,47

Importo Fuori campo Iva (non imponibile) = 5.514,71

Totale Fattura = 10.000,00

Questo è solo un esempio con un metodo di stima della fattura che potrete applicare alla vostra diversa fattispecie di utilizzo promiscuo o con pro rata applicando i dovuti correttivi.

Non ho detratto Iva al momento dellacquisto dellauto: come mi devo comportare

Se non avete detratto Iva al momento delacqsuito perché sulla fattura avete trovato indicato che loperazione era per esempio esente o perchè non avete avuto il diritto a detrarvela, al momento della vendita dellauto usata, sia aziendale sia non, non dovrete procedere allemissione della fattura con applicazione dellIva. Ne sono un esempio le vendita di unauto personale del socio di una società che la acquista come persona fisica e non come auto aziendale. In passato tra i veicoli strumentali e tra i macchinari si trovavano macchine di lusso dei titolari ma questo fenomeno è svanito, almeno da quello che mi risulta nel mio piccolo poco significativo campione di clienti :-).

Lo stesso capita per chi ha un ridotto regime di detrazione Iva perchè effettua operazioni esenti o non imponibili come rispettivamente accade per i medici o per chi esporta allestero che subisce non solo la decurtazione dellIva del 60% dellIva imposta dal legislatore ma deve toglierne unaltra pezzo derivante dalla sua particolare tipologia di attività.

Come sapete il pro-rata di detrazione Iva restringe il diritto alla detrazione Iva per cui quello che normalmente un lavoratore autonomo titolare di partita Iva si detrae al 100% perchè per esempio è un macchinario strumentale alla propria attività nel caso di un medico per esempio si dettare in misura inferiore.

Il calcolo dellIva da versare sulla rivendita confluirà al primo degli altri nella liquidazione periodica iva mensile o trimestrale che sia.

Esempio rivendita auto usata comprata da un privato

Nel caso di auto acquistata da una persona fisica o da un soggetto con indetraibilità 100% (come per esempio il caso dei contribuenti minimi) come per esempio un aderente al regime dei minimi la successiva vendita non sarà assoggettata ad Iva e dovrete indicarlo in fattura in quanto rappresenta una Operazione effettuata secondo il regime del margine ex articolo 36 del D.l. n. 41/95.

Vi ricordo che le modalità e la tassazione ai fini Irpef invece rientra nellambito dellarticolo più ampio dedicato alla tassazione della vendita auto usata. Nellarticolo sono riepilogate non solo le definizioni di auto usate ai fini delle operazioni con lestero ma anche le modalità di fatturazione e applicazione del regime del margine Iva.


Montessori da Ikea, costo armadio camera da letto. #Costo #armadio #camera #da #letto


Montessori da Ikea

Nel mio continuo girovagare in Rete per cercare idee per applicare Montessori a casa ho sempre notato la presenza di mobili, accessori e giochi Ikea. Sicuramente il legno, la semplicità e la praticità sono elementi in comune tra la filosofia Montessori e il gusto Ikea.

Esistono diverse aziende che producono mobili proprio destinati ad un utilizzo montessoriano, sono molto belli e di ottima qualità, ma alcuni non sono accessibili a chi deve tenere sotto controllo il budget.

A questo scopo ho selezionato le migliori idee trovate in Rete per predisporre la casa Montessori-style utilizzando prodotti Ikea e risparmiare un po. La prima idea è sicuramente la libreria frontale, utilizzando il portaspezie Bekvam di Ikea (foto da Sew in Love)

Armadio dei vestiti

Piccolo, ordinato e soprattutto accessibile: per favorire lautonomia del bambino. A sinistra larmadio di Montessori works blog, a destra quello di Montessori Ici

Scaffali

Spazio gioco montessoriano: pochi giochi ma ben pensati, adatti alletà e alle attuali passioni del bambino. Gli scaffali che vedete nella foto sono di Sofia, modello Fabian di Ikea (attualmente 6 euro ciascuno)

Letto

Basso e senza sbarre: Meryl ha trasformato il lettino Gulliver di IKEA in un letto Montessoriano. Anche Claudia ha avuto unidea simile. Laurenne invece ha puntato sul materasso, sempre IKEA (a destra).

Learning tower

La torre per lavorare in sicurezza, perfetta per cucinare insieme. Hackerata dalla BEKVA„M di Ikea. Dettagli e tutorial su IKEA Hackers

Vita pratica

Per le attività di vita pratica da IKEA si possono trovare davvero molti strumenti utili. Qualche esempio e una selezione si trova su questo blog.

Apparecchiare la tavola

Qui su BabyGreen trovate il tutorial per fare le tavagliette montessoriane, utilizzando le tovagliette di sughero Ikea.

Vi segnalo anche due link molto utili:

Enjoy Montessori!

Sul comodino questa settimana: 5 LIBRI SULLE EMOZIONI

  • 0-2 anni: Piccole emozioni
  • 2-3 anni: I colori delle emozioni
  • 3-5 anni: Le sei storie delle emozioni
  • 6-7 anni: L’alfabeto delle emozioni
  • 7-9 anni: Emozionario

Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Reader Interactions

NEWSLETTER

Ti potrebbero interessare:

Commenti

Anchio non rinuncio ad una visita periodica allikea proprio per assemblare nuovi spazi per loro e cercare materiali che possano tornare utili allapplicazione del metodo. Ho cominciato dai letti bassi con la primogenita perché ai tempi non potevo poggiarli proprio a terra (era una casa con pavimenti molto freddi) e lei a 11 mesi si alzava da sola e spesso la trovavo là a riposarsi quando voleva ;)))

I materiali tipici ikea in plastica, mi servono per mettere lontano dagli occhi tanti piccoli giochi& di plastica che le piccole ricevono. ho trovato anche dei piccoli scattoli che uso per distribuirci dentro i regoli e cartoncini per la matematica. I cesti ikea invece si trovano sparsi nella loro camera. Il mobile senza ante per riporre altri giochi e materiali è stato montato e rimontato almeno 10 volte (è della serie BESTA) e ce ne sono almeno altri dieci diversi da ikea che funzionano benissimo per lo stesso scopo. In questo appartamento dove abitiamo ora, non ho potuto mettere le mensole dei libri più in basso ma è stato fondamentale averli i libri allaltezza degli occhi e delle mani, ancora oggi, guardano e scelgono in base a titoli e colori colti al volo. Non ne parliamo poi di piati e pentole piccole che loro lavano e rilavano quasi meglio di me ;))

Ce nè un pò di casa mia qui:

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Ciao Luciana, grazie per le foto e gli spunti!

Anche noi abbiamo reso la nostra casa più baby-friendly possibile utilizzando soprattutto mobili ikea che sono economici e vicini alle nostre esigenze. Ho trovato il tuo post molto interessante ed utile. Di certo metterò in pratica alcuni consigli. Intanto avrei una domanda da porti: la Learning tower è adatta a quale fascia di età? Mi piacerebbe molto che il mio bimbo ne avesse una. Lui ha due anni e mezzo. Il fatto è che in cucina abbiamo uno tavolo snack (altissimo quindi). anche seduto sullo sgabello è scomodo ed inoltre ritengo che sia pericoloso.

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Ciao Francesca, questo produttore indica dai 18 mesi ai 6 anni: http://www.littlepartners.com/the-learning-tower/ ciao!

Grazie Raffaella è sempre bello leggere le tue idee, che tra laltro sono anche le tue sperienze! Grazie a te ho scoperto il metodo Montessori e oggi mi sto seriamente informando non solo per rendere la mia casa piu adatta a miei piccoli ma anche per la scuola! tu come ti trovi?la tua bimba va ancora alla scuola Montessoriana? Come hai reagito alle &domande& Piu terzo grado direi dei Nonni o familiari? ti ringrazio spero tu me risponda mi sarebbe veramente di aiuto! Buona Giornata e buon lavoro.

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Sì la mia bimba frequenta ancora la scuola Montessori e ne siamo molto felici. Cè tanto interesse verso la scuola montessoriana, ma purtroppo anche tanti pregiudizi, ovviamente da parte da chi non ne sa nulla. Io sono molto convinta della nostra scelta e la gioia di mia figlia nellandare a scuola (andrebbe anche di domenica!) mi conferma ogni giorno che questa è la strada giusta. Ma mi è capitato diverse volte di parlare con persone che non si fidano di questi metodi&: come ti dicevo, pregiudizi!! ciao!

Che bello il tuo post! Anche da noi abbiamo cercato di favorire il più possibile lautonomia di nostra figlia che ha un carattere molto indipendente. Mio marito si diverte a lavorare il legno e le ha costruito una scarpiera aperta e una libreria adatte alla sua altezza. Da questanno le ho preparato anche uno spazio apposito perché possa lavarsi i denti da sola. Non solo si favorisce lo sviluppo del bambino in tutte le sue dimensioni ma si potenzia anche lautostima e, particolare non indifferente, si risparmia tempo e fatica!

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Ciao Viviana, ho dato unocchiata al tuo blog. Mi interessa molto seguire quello che scriverai da dentro& alla scuola! grazie!

Aspetto molto volentieri i tuoi commenti.

Ciao Raffaella, sono prossima alla realizzazione della libreria frontale per la mia bimba. Scusa la domandaforse poco pertinente, ma secondo te è possibile che Ikea non produca più il portaspezie che hai indicato in questo post? Mi fa così strano, eppure sul sito non lo trovo!

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Ciao Marta, ho cercato anchio sul sito Ikea ma non le vedo più. Appena ho un attimo guardo anche sul catalogo! ciao!

Confermo che è uscito di produzione, mannaggia! Proveremo a riprodurlo noi..

Ho scoperto il metodo Montessori grazie al tuo blog e sto cercando, per quanto mi è possibile, di ritagliare spazi a misura di bimba nella nostra piccola casa. Utilissimo questo post: poco dopo averlo letto abbiamo fatto un salto da Ikea e acquistato lo sgabello per fare la base della learning tower…adesso è nelle mani del nonno per essere modificato; non vediamo lora che sia pronto perchè Chiara è interessatissima a vedere e a partecipare alle attività che si svolgono sulla tavola!

Raffaella-mamma (quasi) green dice

Ciao Daniela, che bello! Mi mandi una foto quando è pronta? Grazie!

I portaspezie ikea li trovi su e-bay.

Cè una signora che li riveste con il decoupage e li vende.

Io li ho presi per casa sono arrivati integri e sono molto piaciuti!

Ciao Raffaella…tu hai fatto lo sgabello di ikea? Io ho tradotto la pagina delle spiegazioni ma non ho capito niente…forse sono io poco tecnologica…avete qualche spiegazione in italiano x fare la torre con lo sgabello? Mi sembrano 2 e quello sopra adattato ma non ho capito bene…li ho comprati e volevo procedere con la costruzione…grazie aperto un illuminazione