Auto&Car

Feb 10 2019

Polizza Capofamiglia Online: Rc danni a terzi » Preventivo, polizza rc. #Polizza #rc


Polizza capofamiglia: la serenità a portata di mano

Indice dei Contenuti

Allinterno delle assicurazioni sulla casa, una copertura che riscuote sempre largo consenso e che è conosciuta su larga scala è quella della polizza capofamiglia, o polizza rc (responsabilità civile) capofamiglia.

Cominciamo con il chiarire che per capofamiglia& non si intende, come si usava fare molti anni fa, solo il marito o il padre allinterno di un matrimonio con figli, ma una persona che si assuma la responsabilità di altri individui allinterno della stessa casa. Ciò che è necessario, insomma, è solo la condivisione della stessa residenza tra la persona responsabile e la persona (o le persone) sotto la responsabilità altrui. Detto questo, cerchiamo di capire in cosa consiste una polizza capo famiglia e quando occorre stipularla.

Cosè e quali coperture prevede una polizza famiglia

Una polizza capofamiglia non è altro che unassicurazione casa contro danni causati a terzi. Questo significa che se lassicurato o altre persone di cui è responsabile (figli, compagno, ma anche coinquilino, babysitter, badante, personale di servizio e addirittura animali domestici) causa involontariamente dei danni a terzi, lassicurazione provvederà al rimborso.

Ma quali sono le coperture previste dalle compagnie assicurative in tali frangenti? Oltre a casi esemplari, come ad esempio limpianto idrico che allaga lappartamento dei vicini o magari un albero che è caduto nel giardino accanto (se si possiede del verde), questo tipo di polizza copre anche danni causati dal gatto o da altro animale domestico (discorso a parte richiede il possesso di un cane, che implica un costo più alto del premio o una riformulazione del piano) o da figli, che se minorenni potranno usufruire della copertura anche in caso di azioni dolose (e non solo colpose, come per i figli con più di 18 anni).

Importante è, comunque, come per tutte le altre polizze, chiarire sempre prima di sottoscrivere il piano quali sono i danni comprensivi di copertura e quale il massimale coperto. Nello specifico, quindi, meglio analizzare i sinistri coperti uno per uno (rottura di vetri causata da un pallone, cancelli danneggiati, prato calpestato, cibo del vicino mangiato dal cane, etc.) altrimenti la compagnia non paga e sarà lassicurato a dover rispondere di tasca propria.


Written by INSURANCE


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *